Impianti di lavaggio ad ultrasuoni

SEF ITALIA progetta e produce impianti di lavaggio a basso impatto ambientale, che utilizzano solo detergenti a base acquosa.

Grazie alla combinazione di questi detergenti nanotecnologici con la tecnologia dello sgrassaggio ad ultrasuoni, abbiamo creato impianti in grado di sostituire gli ormai obsoleti sistemi di lavaggio a solvente.
Trattasi di impianti progettati “su misura”, ovvero in base alle specifiche esigenze del cliente finale, e particolarmente apprezzati nel campo del lavaggio di minuteria e batterie alettate.
Presso la nostra officina è sempre disponibile una lavatrice ad ultrasuoni dimostrativa, nel caso foste interessati a svolgere una prova di lavaggio senza impegno sui Vostri pezzi, non esitate a contattare il nostro ufficio commerciale per concordare un incontro.

Impianti di lavaggio ad ultrasuoni

LM25 - Lavatrice industriale compatta monostadio

LM25 è una lavatrice compatta monostadio brevettata per il lavaggio di minuteria metallica e materie plastiche.

Le caratteristiche principali sono:

impianto a basso impatto ambientale, senza solventi;
elevata produttività: 1 cestello (25 litri circa ) ogni 10-15 minuti (compresi i tempi di preparazione, carico e scarico dei cestelli) con solo lo 0,5% di detergente
utilizzo della tecnologia dello sgrassaggio ad ultrasuoni;
fase di riscaldamento con vapore sovrasaturo e successivamente asciugatura sotto vuoto;
ingombri ridotti;
LM25 è stata studiata per lo sgrassaggio con ultrasuoni di minuteria metallica e materie plastiche posta in cestello forato (dimensioni max. 450x300x h200 mm, capacità 25 litri circa).

Il cestello, completo di pezzi può essere messo in rotazione durante la fase di lavaggio ed asciugatura al fine di eseguire anche la detruciolatura.

Il liquido utilizzato per il lavaggio, a base acquosa, non necessita di risciacquo e separa facilmente olii e grassi presenti sui pezzi.

Non c’è pertanto la necessità di depurazione delle acque ma solamente il conferimento per la depurazione del prodotto esausto alla fine del ciclo di utilizzo.

Presso la nostra officina è sempre disponibile una lavatrice ad ultrasuoni dimostrativa, nel caso foste interessati a svolgere una prova di lavaggio senza impegno sui Vostri pezzi, non esitate a contattare il nostro ufficio commerciale per concordare un incontro.

LM80 - Lavatrice industriale compatta monostadio

LM80 è una lavatrice monostadio brevettata del tutto simile al precedente modello LM25, ma ha maggiore capacità di carico.

Il cestello infatti misura 600x400x h400 mm ed ha una capacità di 80 litri circa.

Le caratteristiche principali sono:
impianto a basso impatto ambientale, senza solventi;
elevata produttività: 1 cestello (80 litri circa ) ogni 10-15 minuti (compresi i tempi di preparazione, carico e scarico dei cestelli), con solo lo 0,5% di detergente!
utilizzo della tecnologia dello sgrassaggio ad ultrasuoni;
fase di riscaldamento con vapore sovrasaturo e successivamente asciugatura sotto vuoto;
ingombri ridotti;
Presso la nostra officina è sempre disponibile una lavatrice ad ultrasuoni dimostrativa, nel caso foste interessati a svolgere una prova di lavaggio senza impegno sui Vostri pezzi, non esitate a contattare il nostro ufficio commerciale per concordare un incontro.

Lavatrici monostadio a quattro cestelli

Per aumentare la capacità produttiva delle nostra lavatrici monostadio, abbiamo creato diverse varianti a 4 cestelli rotanti.

Con questa soluzione, semplice ma innovativa, è possibile caricare 4 cestelli anziché uno, mantenendo intatto il processo di lavaggio

IMPIANTO DI LAVAGGIO PER BATTERIE ALETTATE

Il più grande impianto europeo per il lavaggio di batterie alettate.

Utilizza un sistema di lavaggio ad ultrasuoni con detergenti a base acquosa, senza solventi.

Questo impianto è in grado di lavare 1 pallet, costituito da 300 batterie, in soli 30 min.
L’impianto è dotato di due camere di lavaggio indipendenti, quindi la potenzialità è di 4 pallet per ora, per un totale di 1.200 batterie all’ora.
Se si considera che i vecchi impianti in linea riuscivano a lavare un massimo di 360 batterie l’ora…!

Inoltre il ciclo non necessita della fase di risciacquo, questo porta un risparmio elettrico e di acqua, bene sempre più prezioso, e ad eliminare i sistemi di depurazione delle acque: il bagno, quando è esausto, viene inviato all’evaporatore, che rende acqua distillata, utilizzata per il nuovo bagno

PDF | Articolo pubblicato

SPEEDY 4

SPEEDY 4 è un impianto riservato alle imprese con produttività elevate e alti standard qualitativi.
Innovativo ed affidabile è dotato di una macchina imbustatrice BG-80 e di un forno di sublimazione FC4 plus. E' un'evoluzione del forno standard utilizzato negli impianti Speedy, La sua peculiarità è quella di essere più largo (3 metri), in questo modo diventa possibile decorare nello stesso ciclo profili di dimensioni diverse, anche con taglio termico, senza differenze nella finitura.

E' possibile adattare il forno per renderlo adatto alla decorazione di profili molto pesanti (fino a 20 kg di peso/profilo).

La macchina imbustatrice, inoltre, scarica i profili direttamente sopra la zona di carico del forno agevolando l'operatore che si limita ad agganciare il profilo imbustato alle prese di depressione del forno.

I punti di forza di questo impianto sono la continuità di lavoro e la riduzione del personale addetto, traducibili nell' ottimizzazione dei costi di gestione.

Produttività: fino a 180 profili/ora

DOUBLE SPEED

DOUBLE SPEED deriva dalla serie di forni SPEEDY, con il fine di incrementare la produttività, seppur elevata, dell'impianto SPEEDY3.

Nasce da un'idea semplice ma rivoluzionaria: una sola imbustatrice alimenta due forni identici FC4/1. Ciò permette che la capacità produttiva di un normale forno SPEEDY3 raddoppi, utilizzando soltanto il 50% di personale in più.

Produttività: fino a 240 profili/ora
PDF | Layout

DOUBLE SPEED S

IL PIU' GRANDE E PRODUTTIVO IMPIANTO DI SUBLIMAZIONE DEL MONDO!

Questo straordinario impianto si evolve a partire dalla collaudata qualità del nostro impianto Double Speed.

E' un impianto completamente automatizzato, gli unici operatori necessari sono quelli nella zona di carico del forno, incaricati di assistere il corretto tensionamento del film sul profilo, e uno al carico dell'imbustatrice.
Produttività: 220-240 profili/ora con 9 operatori

L'impianto è dotato di un dispositivo che toglie automaticamente il film esausto all'uscita dei forni di sublimazione e lo invia ad un pallettizzatore.

In seguito, un carroponte automatico, preleva i profili decorati e li invia al magazzino automatico.

Grazie all'alta tecnologia utilizzata per automatizzare il processo di sublimazione, l'utilizzatore di questo impianto può beneficiare di un notevole abbattimento del costo di produzione.